Casoncelli alla Bresciana

Casoncelli alla Bresciana

I Casoncelli o come si chiamano a Brescia Cazonzei sono molti diffusi in tutta la Lombardia, ma ogni zona ha la propria variante locale.

Da sempre rappresenta un piatto della festa e secondo l’Enciclopedia bresciana (ed. La Voce del popolo) i casoncelli sono “specie di ravioli con ripieno a base di carne, pane grattugiato, formaggio, prezzemolo ed aglio, lessati e serviti ben caldi conditi con formaggio di grana e burro cotto alla salvia”. Sono molto diffussi presso i ristoranti del lago d’Iseo. La differenza tra i casoncelli bergamaschi e quelli bresciani sta nell’impasto e negli ingredienti usati per il ripieno. La pasta dei Casoncelli Bresciani è composta da farina, uova, sale, acqua (variante anche con latte).

E’ sempre vivo il dibattito se i Casoncelli sono di origine bresciana o bergamasca, sta di fatto che secondo riferimenti storici i Casoncelli sono una prelibatezza in entrambe città già da XV sec.
Nel Vocabolario Bresciano-Italiano di Giovan Battista Melchiori troviamo: «Cazonzei – Bocconotti. Voce dell’uso. Vivanda d’erbe, uova, cacio ed altro chiusa in piccoli pezzetti di pasta che mangiasi in minestra».
Nella tradizione culinaria di Bergamo, invece, i casoncelli sono sì un piatto estremamente povero e di facile preparazione, ma nati come modo per utilizzare gli avanzi delle carni suine e bovine.

Gli ingredienti utilizzati il ripieno del casoncello alla Bresciana variano in base alla zona, di solito per il composto si usa: carne di manzo, una cipolla, un gambo di sedano, vino rosso, brodo vegetale,un pizzico di cannella, chiodi di garofano,noce moscata, 1 uovo, parlìmigiano grattugiato, pangrattato, sale, pepe, olio vergine d’oliva. Sia a Brescia che a Bergamomo dopo la cottura vengono serviti caldi, conditi con burro fuso, pancetta, salvia e parmigiano grattugiato e una spolverata di pepe.

I tutti i ristoranti del lago potrete degustare questa leccornia locale.

Ingredienti  e Preparazione dei Casoncelli alla Bresciana