Gastromomia di Montisola

GASTRONOMIA DI MONTISOLA

Montisola, la perla del lago d’Iseo non è solo bellissimi borghi di pescatori e panorami stupendi, Montisola è anche un luogo ricco di tradizioni e di sapori, dove la cucina povera di un tempo, grazie all’avvento del turismo è diventata raffinata e motivo di vanto per molti ristoratori. Come in tutti il laghi lombardi anche qui si crea un microclima straoridnario che unito alla fertilità dei suoli di origine morenica, ha consentito lo sviluppo dell’olivicoltura che produce un Olio di oliva extravergine oggi considerato un piccolo tesoro. Montisola è nota anche per il Salame pezzetti di carne tagliati con il coltello anziché tritarla nel tritacarne. Altro prodotto tipico è il pesce essiccato e conservato sotto’olio dentro contenitori di metallo.

OLIO MONTISOLAOLIO DI MONTISOLA
E’uno dei prodotti di origine vegetale più caratteristici d’Italia, prodotto da olive di Montisola grazie a lavorazione meccanica. Nell’unico Frantoio dell’isola si trova in località Carzano, qui il signor Edoardo Canepa segue ogni fase di produzione: la raccolta delle olive, la selezione ed il controllo del frutto, fino alla lavorazione delle olive e quindi fino ad ottenere un olio extravergine di oliva dalle grandi qualità organolettiche, bassissima acidità pari allo 0,03%. ed un ottimo gusto, perfetto per condire insalate , carni arrosto , conservare verdure in barattolo. Il suo ruolo dunque , è quello di completare il piatto che si stà preparando in modo tale da esaltarne le qualità . Al termine della lavorazione l’olio di Montisola viene imbottigliato ed etichettato per essere identificato come olio originale di Montisola prodotto nel frantoio di Carzano. Sarà per le caratteristiche del clima e del territorio, sarà per il fatto che a Montisola l’inquinamento è quasi totalmente assente per l’assenza di auto, sarà per i metodi di lavorazione tradizionali e la passione che questo prodotto è considerato un piccolo tesoro di Montisola.
Per inoframzioni Eduardo Canepa Frantoio di Monte Isola
Carzano 28B (BS) Italy T +39 342 0129951
SALAME MONTISOLASALAME DI MONTISOLA
In tempi remoti a Montisola si produceva il salame in casa, alla sua preparazione partecipava tutta la famiglia. La lavorazione avveniva esclusivamente a coltello in modo da ottenere un impasto composto da grossi pezzi di carne suina. Dopo l’insacco nel budello veniva appeso per 30 giorni e poi consumato.
Preaparazione
La carne viene tagliata a pezzetti con il coltello anziché tritarla nel tritacarne; a parte si prepara la miscela delle spezie, si schiaccia l’aglio e lo si mette a riposare nel vino.
Il tutto viene poi miscelato con la carne formando un impasto ben omogeneo.
Si insacca in budelli naturali.
Dopo 5-6 gg si affumicano i salami per una notte con fumo di legno di ginepro.
Una volta affumicati vengono riposti in cantina.
La stagionatura è di un mese circa.
La tradizione consiglia di conservarli coperti di grasso (sugna) in luoghi asciutti e freschi.

Caratteristiche organolettiche:
Gusto caratteristico, affumicato, dolce e speziato
Come si consuma: affettato.

SARDINE ESSICCATEPESCE ESSICCATO
Un’altra tradizione culinaria è l’essiccazione e la conservazione del pesce: sardine<, cavedani o persici . Il pesce lavato ed eviscerato si stende sotto sale per 24 ore. Poi, tolto dal sale e rilavato, viene disposto al sole per 5/10 giorni in righe parallele su archetti in legno di frassino. Dopo l’essiccazione viene disposto con cura, pressato e separato dall’aria da uno strato d’olio, dentro contenitori di metallo. Passato qualche mese il pesce può essere mangiato appena tolto dal contenitore oppure cotto sulla brace per qualche minuto. Viene servito con olio, erbe aromatiche e polenta. In tutti i ristoranti di Montisola potrete gustare anche questo piatto tipico a base di pesce di lago.












billioneire gpiccolo