Marone

MARONE
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Da Sale Marasino verso Marone la carreggiabile corre a ridosso delle antiche ville costruite a riva del lago, tanto da farle sembrare lambite dalle limpide acque del Sebino. La libera visuale sulle isole e su approdi antichi, regala al visitatore scorci romantici e pittoreschi. Posto in riva al lago vi è il più grande camping di Marone: il Camping Riva di San Pietro in cui il turista gode degli splendidi scenari su Montisola e della assoluta tranquillità di questa attrezzatissima struttura. Pochi chilometri oltre si trova il centro storico di Marone con la romantica passeggiata a lago dominata dalla Cattedrale dedicata a San Martino Vescovo. Consigliamo una visita all’ Eremo di San Pietro del XIV sec. in località Pregasso; questa piccolo edificio sacro sorge su una rocca panoramica prospiciente il lago, raggiungibile grazie ad una ripida gradinata con formelle della Via Crucis. L’edificio religioso ha la facciata a capanna preceduta da pronao con colonne in pietra di Sarnico. Sulla strada per Zone, a pochi chilometri prima delle Piramidi di terra, una strada che piega a destra conduce in una verde valletta dove si trova il Santuario della Madonna della Rota del XIII sec.

Vello è la pittoresca frazione a lago di Marone, meta degli amanti delle lunghe passeggiate pomeridiane a piedi o in bici. Di recente, infatti, è stata ripristinata l’ “Antica Strada litoranea”, oggi suggestiva passeggiata a lago che segue il tortuoso perimetro della costa, talvolta a strapiombo sul Sebino ( è vietato il transito alle auto). La pittoresca Vello, esposta al sole quasi tutto il giorno, è formata da un gruppetto di case, un piccolo approdo e la Parrocchiale S. Eufemia del 1804 con facciata barocca. Del XV sec è la chiesetta cimiteriale con apprezzabili affreschi sulla facciata a capanna. Il Comune di Marone fa parte dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio.

.
 


 
 
 
COSA VEDERE

parrocchiale
PARROCCHIALE SAN MARTINO VESCOVO
Si trova sul lungolago di Marone. Dedicata a San Martino Vescovo. Fu costruita nel ‘700 sul luogo della vecchia parrocchiale del XVI sec.. La bella facciata a due ordini in stile barocco presenta quattro lesene ioniche e quattro nicchie dove trovano posto statue di Santi. L’interno è a navata unica con altare in marmo e volta effrescata: “S.Martino che guarisce i malati” ; “La Madonna con Angeli”.
Chiesa Santa Maria Della Neve:
Del XV sec. ad unica navata con volte a croiera. Dei due porticati aggiunti nel XVI sec. ne rimane solo uno ed è stato trasformato dai frati Agostiniani in cappella. All’interno della chiesa ci sono dipinti di Giovanni da Marone e di Gerolamo Romanino e pregevoli affreschi che rappresentano la vita di Cristo. Accorpato alla chiesa il convento dei frati Agostiniani del XVI sec. che oggi è casa di riposo per anziani.

EREMO DI SAN PIETRO
In fraz. Pregasso, su una collina panoramica si trova l ‘ Eremo di San Pietro del XIV sec.Una lunga gradinata tra alberi con ai lati le cappelle della Via Crucis precede la chiesetta. La faccia a capanna è preceduta da pronao con volta a crociera. L’interno a navata unica e piccola abside quadrata custodisce splendide decorazioni.

chiesa vello
CHIESA SANT’EUFEMIA
Sulla Litoranea per Pisogne a pochi chilometri dal centro di Marone si trova la pittoresca fraz. Vello. Si tratta di un piccolissimo borgo con caratteristico porticciolo. La chiesa S. Eufemia è la Parrocchiale di Vello. Sulla facciata barocca il bel portale in pietra di Sarnico. All’interno si trova una tela del 1600 che raffigura la “Madonna con Bambino e due Angeli con i Santi Eufemia e Francesco d’Assisi”.

Madonnadella Rota_
SANTUARIO MADONNA DELLA ROTA
Si trova in uno dei luoghi più suggestivi della riviera, raggiungibile imboccando la provinciale per Zone e proseguendo per 5 chilometri.Il Santuario subì parecchi interventi di restauro, portati a termine intorno al 1974. Gli affreschi della facciata settecentesca sono dei preziosi gioielli. All’interno la nicchia centrala contiene la statua della Madonna Assunta, mentre quelle laterali contengono statuette dei Santi Protettori del luogo. La volta del presbiterio è ornata con affreschi del XVII sec.. Anche il Crocifisso sull’arco è della stessa epoca.